sabato 16 giugno 2012

Rock alla norvegese


Avendo già parlato della scena punk svedese, che ha contribuito non poco alla mia collezione di dischi, oggi rimango sempre in Scandinavia ma vedrò di fare una piccola lista di band rock norvegesi.
Sia ben chiaro, rock, non metal. Specifico questo perché in Norvegia tutto è metal, i tipi hanno un rifiuto naturale per le canzoni d’amore di Gigi d’Alessio, così tanto amate nei nostri caldi lidi. Nulla che il napalm non potrebbe risolvere ma si sa, bisogna essere buoni. E infatti ho detto Gigi d’Alessio, perché se citavo l’immondo Vasco, allora sì che il blog diventava un crogiolo di bestemmie; così poi mi bannano e su Facebook Vasco avrebbe pubblicato una lamentela su un pirla che nei suoi blog si lamenta di lui.

Ok andiamo avanti, abbiamo detto rock norvegese e rock sia!
Prima band! Loro! Gli insuperabili (anche con il nuovo cantante): i Turbonegro!!!
Non c’è più Hank Von Helvete, ok però rimangono Euroboy e Happy Tom, e quindi sono contento lo stesso. I Turbonegro, tra l’altro, sono di una di quelle poche band che mi rimangono da vedere almeno una volta, quindi guai a voi se vi sciogliete ancora, cari turborocker.
 E dopo i miei protetti, vediamo di tirare fuori i Cumshots, nome tanto volgare quanto loro bravi. Testi un po’ tristi, però i riff di chitarra ti fanno capire che anche loro sono una valida band.
 
Al terzo posto metto i non famosissimi Mongo Ninja. Hanno fatto 3 dischi molto carini, presentano un rock un po’ Motorhead che dal vivo può sempre risultare piacevole e alla batteria hanno un piccolo mito, tale Bard faust dei (furono) Emperor. Si, quel Bard Faust, quello che accoltellato il tipo che ci provava con lui. Simpatico vero?



Dai Mongo Ninja andiamo a qualcosa di più calmo ma che bisogna assolutamente citare, i Motorpsycho! E si cari miei, perché i Motorpsycho sono bravi quanti capaci di pubblicare 459 dischi in 20 anni di carriera. Il motivo di questa loro prolifica marea di dischi è dovuta al fatto che vivono a Trombo, città oltre il circolo polare artico dove c’è poco da fare visti i tanti mesi di neve all’anno, quindi per passare il tempo suonano! E quindi ti fanno 8 cd all’anno. E senza fare fotocopie delle fotocopie che sia ben chiaro! Ogni volta mettono qualcosa di diverso! Provare per credere.


Rimangono da nominare i Gluecifer, che da poco si sono riformati. Qualche anno fa hanno avuto un certo successo, video musicali in TV (parliamo del 2001-2002, quindi non c’era ancora youtube) e un rock molto carino. Non so perché gli ho sempre paragonati ai svedesi Hellacopters, anche se non hanno molto in comune.


5 commenti:

  1. Cumshots e Mongo Ninja li ascolterei anche solo per i nomi. :P
    I Gluecifer, invece, mi piacciono molto.
    Grazie per avermi illuminato! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a questo punto ti consiglio anche i kvelertak, sono un po' più sul metal ma il disco che hanno fatto spacca di brutto! riescono a mettere rock, riff metal, attitudine punk e blastbeast tutto assieme! inotlre, cantano in norvegese :D

      Elimina
    2. Troppo forte quando cantano in norvegese!!! *_*

      Elimina
  2. a questo punto ti propongo i trollfest
    http://www.youtube.com/watch?v=k-pXGBCnteU
    anche lori norvegesi e ancora più fuori di testa, oltre ad essere dei gran beoni tra l'altro.
    da cd non sono il top, ma dal vivo spaccano da paura! visti l'anno scorso in slovenia al metalcamp!

    RispondiElimina