mercoledì 19 dicembre 2012

Metaldays & Punk Rock Holiday



I concerti estivi non sono alle porte, ma tutti i principali festival stanno facendo (o hanno già fatto) diversi annunci.
Io focalizzerò le mie attenzioni su due festival, ovvero l’ex Metalcamp che ora porta il nome di Metaldays (dal 22 al 28 luglio) e il Punk Rock Holiday (dal 10 al 14 luglio).

Motivi? Tanti a partire da:
-la vicinanza geografica: i festival si faranno a Tolmin in Slovenia, che dista da casa mia circa 50 minuti
-la qualità dei festival: dove trovate un concerto con tanto di spiaggia, bar ecc.? Infatti il Metalcamp-Metaldays si è sempre definito una vacanza (metal) prima di un festival.
-il pubblico presente: il pubblico che partecipa a questi concerti è divertente. Una volta ero a Wacken, il top del top “concertisticamente” parlando, con un bel pubblico sì, ma senza tutte quelle pazzie che si vede a Tolmin. Piccola antipatia poi per il pubblico italiano, tipico del God Of Metal. Statici, fermi, nessuno che vuole fare amicizia o bere birra in compagnia.
-i costi all’interno del festival: i biglietti costano più o meno nella media, ma all’interno, il costo del campeggio, il cibo e la birra sono economici.

Al momento il Metaldays, ha annunciato le seguenti band: Sonata Arctica, In Flames, Mayhem, Overkill, Meshuggah, Soliwork, Ensiferum e altri gruppi minori.

 
Per i miei gusti, indice verso l’alto per gli In Flames, che me li rivedrei più che volentieri. Rimane la grande speranza di vedere i Slayer, perché ho paura che non ci saranno ancora per molte. Quindi una nuova capatina a Tolmin da parte loro potrebbe essere più che interessante.
Ok anche Meshuggah e Soilwork. Non andrei mai a vederli se ci sono loro ma, in un concerto di festival, why not? I Meshuggah li ho già visti qualche anno fa e sono piacevoli, anche se non ricadono nei miei gusti principali, mentre i Soilwork non li ho mai visti.
Speranze, oltre ai Slayer, sono mi piacerebbe (ri)vedere i Dimmu Borgir i Cannibal Corpse, per tutto il resto non ho grosse pretese, ovvero quello che c’è mi va bene. Sceglieremo uno o due giorni e andremo su in giornata.

Discorso diverso in vece per il Punk Rock Holiday, principalmente per due motivi:
1) sono state annunciate poche band
2) parteciperò a tutti i giorni rimanendo a dormire in campeggio.

Per farla breve, ritengo il PRH un appuntamento imperdibile.
Al momento sono state annunciate le seguenti band: Casualites, Atlas Losing Grip, Swinging Utters, Argies, Madball, H20, Your Demise.
Dei Casualties non sono un grande fan, avrei avuto diverse occasioni di vederli ma ripeto, non mi piacciono molto. Bene invece per gli Atlas Losing Grip, gruppo svedese che ha alla voce l’ex Satanic Surfers Rodrigo Alfaro. 

Contentissimo per i Swinging Utters, gruppo che ho già visto che rivedrei ogni volta che ho occasione. 

Bene, anzi benissimo Madball


e H20

mentre nutro un po’ di indifferenza per gli Your Demise.
Ovviamente, io ho già la lista di chi vorrei vedere e, chissà che qualcuno non arrivi veramente…

No Fun At All, che ogni tanto fanno qualche datat anche se la band è sciolta


Refused


Millencolin, saranno la mia band preferita per qualcosa, no?



Pennywise, avremo ancora Jim Lindberg? O il suo è un ritorno dovutop solo ai 25 anni della band?



Bad Religion, esce il loro nuovo disco il 22 gennaio 2013 e suoneranno al Groezrock. Per me li vedremo presenti anche a Tolmin.


Strung Out

NoFx


In teoria, essendo poi in tour in Europa, se arrivano Strife, Stick to Your Guns, Less tha Jake e The Ataris, non è che la cosa mi faccia troppo dispiacere!

Nessun commento:

Posta un commento