martedì 31 dicembre 2013

Top Album 2013

 
 
 


Implants "From Order to Chaos"

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


letture per le vacanze

Cosa leggere durante il periodo di Natale 2013?
Io qualche idea c’è l’ho, che riguarda qualche novità e qualche volume evergreen che ci può stare sempre.

 
Supergods
di Grant Morrison. Bao Publishing, € 19,00
Un Grant Morrison sempre in gran forma che racconta cosa sono i supereroi, il perchè il loro mito ci attrae, che cosa rappresentano e cosa riescono a creare dentro di noi. Volume consigliato a chi preferisce i supereroi su carta (non su pellicola!!) al posto dei manga o dei fumetti nostrani.

 
Tutto il meglio di Splatter
di A.A.V.V. Rizzoli Lizard, € 25,00
Rivista cult uscita tra il 1989 ed il 1991, vede l’apparizione di diversi autori quali Brindisi, De Angelis, Soldi, Mari. Con questa piccola esplosione di zombie ed horror vario stile The Walking Dead, Rizzoli Lizard approfitta di ristampare (credo) per la prima volta tutta la produzione uscita su Splatter. Per gli amanti del genere e per scoprire che il fumetto splatter non sono apparse solamente
su i primi 35 numeri di Dylan Dog.


Marvel Story - una storia di eroi e supereroi
di Sean Howe. Panini Comics, € 29,90
Libro leggerino leggerino che parla della vita della Marvel Comics, di chi l’ha creta e di chi l’ha fatta diventare un mito. Stupendo la parte, a mio avviso, sul periodo in cui l’azienda era guidata da quel genio di Jim Shooter. Per chi ha sempre amato la Marvel e vuole una lettura simpatica, tuttaltro che pesante.

 


 
Kriminal, € 14,99
di A.A.V.V. Mondadori Comics
Per celebrare i 50 anni di Kriminal, secondo solo a Diabolik, la neo nata divisione comics della Mondadori ha raccolto in 18 volumi di circa 700 pagine tutte le avventure apparse tra il 1963 ed il 1974. Il primo volume è uscito a dicembre 2013 e il piano dell’opera si svilupperà in 18 uscite mensili.
Non pretendo che compriate tutte le uscite, ma il primo volume potrebbe essere una buona idea.
Se di Diabolik tutti quanti hanno un’idea, Kriminal purtroppo non ha tutta questa fama, soprattutto tra i più giovani. Ed è un peccato.
In Kriminal troverete trame cattive, nerissime, un personaggio tetro e cupo, soprattutto nelle prime avventure, anche se lentamente le storie inizieranno a trasformarsi in giallo.
Un fumetto bellissimo, che ebbe il coraggio di presentare un protagonista crudele, che uccide per il gusto di uccidere, coadiuvato da un’atmosfera mai vista prima nel mondo delle nuvole parlanti, suscitando per altro scalpore per alcune scene che (per il tempo) erano considerate erotiche.

 

All Star Superman, € 25,00
Di Grant Morrison e Frank Quitely. Planeta de Agostini
Il capolavoro si Grant Morrison (ancora lui!) e Frank Quitely.
Anche se la Planeta De Agostini non c’è più in Italia, il fumetto viene distribuito ancora in fumetteria tramite RW Lion Comics.
La lettura adatta a chi non ama i supereroi e/o Superman. Provare per credere!

domenica 15 dicembre 2013

Punk Rock Holiday 1.4: prime band!

Chi mi conosce sa benissimo che partecipo a diversi concerti / festival / eventi musicali ogni anno ma, da quando è nato 4 anni fa, il mio preferito e l’unico a cui non rinuncerei mai è il Punk Rock Holiday.
 

 Le due passate edizioni le potete trovare qui e qui.

4 giorni di festival nella stessa location dove fanno anche il Metaldays. Insomma, mica merda.

A 9 mesi dall’evento ci sono già alcune band in cartellone, tra cui NoFx, Augusts Burns Red, Authority Zero e Raised Fist. In seconda battuta sono stati annunciate altre band (e ne seguiranno molte altre), ovvero Rebuke, BigBlast, 21 Stories, Demon Smiles, Mental Strike e Myspace Invaders.

Se il quartetto di band NoFx – August Burns Red - Autority Zero – Raised Fist bene o male sono band famose e conosciute, vediamo di entrare in merito di tutti gli altri. 
-se cliccate sul titolo avete un link ad una loro song, e poi non dite che non sono gentile-

Rebuke

Band svedese di Gotheborg, i Rebuke suonano un punk hardcore che ricordano in parte i This Is a Standoff. Da ascoltare.

 

Francesi, con ragazza alla voce, i Bigblast presentano un punk melodico dal mio punto di vista un po’ troppo lezioso. Sarà per la voce femminile, che per me nel punk rock è difficile che mi possa piacere, ma la band la vedo ancora un po’acerba. Il voler suonare come i Paramore o i Rise Against non sempre è sinonimo di “o lo fa bene, oppure fai qualcosa di più personale”. ci sono tante band con voce femminile come i Not on Tour che fanno qualcosa di nuovo, quindi il tutto è possibile! 

21 Stories

Band austriaca dedita allo street punk. Non sono amante del genere, però non mi sembrano male.
 

Band inglese formatasi nel 2012, i Demon Smiles suonano un buon punk rock. Di sicuro gli dedicherò un ascolto.

Mental Strike

Ottima band slovena che riprende lo skate punk dei primi anni ' 90, Bad Religion e le varie band svedesi del tempo. Perfino la registrazione è ferma a quei anni. Band che al sottoscritto può solo che piacere. 

Myspace Invaders

Band triestina, i Myspace Invaders, oltre ad avere un nome veramente fico, suonano anche molto bene. Non li ho mai visti dal vivo, ma ho sempre sentito parlare in maniera ottima dei loro live.

venerdì 6 dicembre 2013

Punk Rock Xmas

Sì lo so non è ancora Natale e ci vorrà ancora un po' prima che venga. quindi potreri aspettare ancora un po' per fare un post con questo titolo ma, visto che:
  • mi è venuto in mente ora
  • sono vecchio e poi mi dimentico
  • ho un attimo di tempo libero
  • varie ed eventuali
il post lo faccio ora, e con questo titolo, Punk Rock Xmas.
e se venite fuori con "ma che palle dite, sei peggio dei supermercati che hanno messo le luci a ottobre e i panettoni a novembre!" si è vero, ma lo faccio ora comunque. Tiè!
insomma, per voi appassionati di punk rock, quale sarà la vostra colonna sonora?
io nel corso del tempo ne ho tirate fuori un paio, di cui alcune, sono veramente pregevoli.
Partiamo?
Partiamo!

MXPX - Punk Rawk Christmas
Personalmente, tutto quello che fanno gli MXPX a me piace. Anche questo disco natalizio.
14 songs tutte pro Xmas, divertenti e frizzanti!


Vandals - Oi to The world

Il genio legato alla "stupidità" dei Vandals è impressionante! Un disco pieno di canzoni parodie alla Vandals maniera! il top ovviamente la famosissima "Oi To The World".



Nicotine - Punk Rock Xmas

Una band giapponese che rielabora in chiave punk rock i grandi classici natalizi? Sì certo, ecco qua "Punk Rock Xmas".
 
 
August Burns Red - Presents: Slddin'Hill, A Holiday Album
 
Album strumentale-natalizio per questa famosa metalcore band. Non bellissimo ma divertente.
 
Bad Religion - Christmas Songs

Disco bruttino per questa mitica band, e non riesco neanche a vederne l'utilità. provate a darci un ascolto, ma non lo reputo molto valido.

martedì 26 novembre 2013

Punk-O-Rama!!!

Chi di voi, cari (e pochi lettori) che ascoltano un briciolo di punk rock non ha mai sentito parlare delle raccolte per eccellenza, le Punk-O-Rama.
Nessuno vero?

Le Punk-O-Rama erano una serie di compilation create dalla Epitaph Records dove inserire le migliori le band, con lo scopo di promuoverle e farle conoscere. Le raccolte sono state pubblicate dal 1994 al 2005 ed erano una cosa utilissima, soprattutto alla fine degli anni 90 dove Internet non era proprio così tanto utilizzato e non c’erano cose come Youtube, Facebook, mp3 più o meno (eticamente e/o legalmente) free o, i più anziani Myspace ed Emule (poco etico e/o legale).
Insomma, avevi solo Winamp per leggere gli mp3 (al posto dell’antipatico Window Media Player) e successivamente il portale (poco etico e/o legale) Napster. Per il resto, o la musica ti arrivava tramite amici o prendevi queste simpatiche raccolte dove potevi buone canzoni di vari gruppi.

Sulle Punk-O-Rama sono apparsi, in ordine sparso, il meglio della produzione punk della Epitaph Records, ovvero Bad Religion, Pennywise, Nofx, Rancid, All, Guttermouth, New Bomb Turks, Pulley e diverse band europee che uscivano per Burning Heart Records (Millencolin, Refused, 59 Times to Pain, Turbonegro).

Non vi piace troppo il punk melodico, che palle di tutte ste band che fanno tonnellate di dischi tutti uguali? Provate le Punk-O-Rama, sparatevele nel lettore mp3 in modalità random e fate un ritorno agli anni 90 e nei primi 2000!
 
1994 Punk-O-Rama 1994 Punk-O-Rama Vol. 01


1996 Punk-O-Rama 1994 Punk-O-Rama Vol. 02


1998 Punk-O-Rama 1994 Punk-O-Rama Vol. 03


1999 Punk-O-Rama 1994 Punk-O-Rama Vol. 04



2000 Punk-O-Rama 1994 Punk-O-Rama Vol. 05



2001 Punk-O-Rama 1994 Punk-O-Rama Vol. 06



2002 Punk-O-Rama 1994 Punk-O-Rama Vol. 07



2003 Punk-O-Rama 1994 Punk-O-Rama Vol. 08



2004 Punk-O-Rama 1994 Punk-O-Rama Vol. 09



2005 Punk-O-Rama 1994 Punk-O-Rama Vol. 10
 

lunedì 25 novembre 2013

Recensione Thor: The Dark World

C’è Thor: The Dark World al cinema, e tu ovviamente vai a vederlo.

E ti gasi da paura
 
 

Perché è un film fico.

Ma fico fico.

Fico come i vari Iron man, Avengers e Captain America.
Cercando di non fare molti spoiler vi dico subito che il cambio di regista (Branagh per Alan Taylor) non si sente molto.
Il film recupera in toto tutto quello che è stato lasciato nel primo capitolo, per poi sviluppare la trama in modo nuovo e accattivante.
Abbiamo dei nuovi cattivoni, tali Elfi Oscuri comandati da un tale Malekith.


Praticamente le versioni cattive dei Teletubbies, vedere qua sotto per crederci.




La storia si sviluppa sia su Asgard che sulla Terra. Ma è soprattutto Asgard che ti sorprende, per come viene rappresentata, una sorta di mondo antico mescolato ad una città del futuro influenzata dai disegni di due grandi disegnatori di Thor, Buscema e Simmonson. Ecco la loro Asgard è un po’ quello che potete trovare nel film.



 
Grande la parte dedicata a Loki, dove il protagonista si erge ancora di più a fratello-nemico di Thor e Asgard.
 

Grandi riferimenti poi ai fumetti, dove troviamo i Saturniani mostri di pietra del primo numero di Journery into Mistery fronteggiare Thor nella parte iniziale del film. Insomma i primi nemici di Thor hanno il suo momento di gloria.
 
 
Bravissima poi Natalie Portman, ovvero Jane Foster, e divertentissimo il personaggio di Eric Selvig, hanno un po’ stordito dopo gli eventi di Avengers.

Attenzione che alla fine ci sono ancora due scene, una delle quali introduce (non è uno spoiler, dai…) il personaggio del Collezionista e getta le basi per il futuro film dei Guardiani della Galassia oltre a… Avengers 3. Ebbene si, se nel secondo capitolo avremo Age of Ultron il terzo film dovrà per forza essere dedicato alla battaglia del guanto dell’infinito.



Almeno questa è una mia idea.

Eh si, ste benedette gemme….

Approfitto di questo post anche per segnalare, per chi non ha mai letto Thor, le storie che ritengo più belle e facili da recuperare.

Per una buona volta non invito nessuno ad andare per fiere ecc. a recuperare spillati e spillatini, facciamo uno strappo alla regola. Beccatevi un po’ di volumazzi cicciosi.

 

Marvel Omnibus: Thor di Walter Simonson #1 e #2
18,5×27,5, C., 592 – 624 pp, colore 52,00 € – 58,00 €



Tutta la run di Walter Simmonson. Provare per credere.

Mi viene da consigliare anche il Thor dell’Universo Ultimate, forse il personaggio più interessante dell’intero panteon (assieme a Ultimate Wolverine). Questo perché diciamocelo, il Thor dei film è veramente un misto tra il Thor classico e quello dell'universo Ultimate.

Ultimates stagione 1
17×26, B., 160 – 200 pp, colore 13,00 € – 18,00 €



 

Ultimates stagione 2
(contenuto su Ultimates 2 Deluxe vol. 1 e 2)
17×26, B., 200 – 264 pp, colore 17,00 € – 18,00 €



 

 
Ah si, non l’ho ancora detto… andate a vedere Thor : The Dark World, non ve ne pentirete!

giovedì 14 novembre 2013

Recensione: Ratolik

Ad un anno di distanza da Allen, parodia ratmaniana dedicata ad Alien ed al film pre Alien Prometheus, il buon Leo Ortolani ritorna con la nuova opera del ratto, che stavolta si immedesimerà in Diabolik, anzi no scusate, Ratolik!


 
Fantastica l’idea di ideare l’albo in formato tascabile stile Diabolik, con tanto di copertina uguale uguale e retro con disegno di una ragazza, in questo caso Ada.

E vedete di non fare paragoni con Ada – Cinzia Otherside visto che è sul retro.


Per non parlare poi della disposizione del numero delle vignette sulla pagina e della regia delle vignette stesse, con tanto di primi piani uguali uguali ai fumetto di Diabolik

Una storia esilarante, divertente, dove scoprirete come andare fuori a cena, cosa fa”swiss”, come sfuggire agli inseguimento della polizia, perchè Diabolik-Ratolik ad avere sempre i capelli perfetti (una cosa che io mi son sempre chiesto tra l’altro) e, cosa più importante, come ridere dalla prima all’ultima pagina di un fumetto.
 

Ci sarà un seguito per Ratolik? Speriamo!

martedì 12 novembre 2013

nuove serie tv made in Marvel

I supereroi, si sa, sono da tipo tredici anni che ti flippano al cinema con appuntamenti più o meno fissi.

La DC, bella furbacchiona e soprattutto di proprietà Warner, ha pensato bene che un film si fa fico, si fa fare tanti soldini ma al cosa muore lì. E quindi perché non fare una serie tv? Di quelle con i finali aperti che fanno incacchiare tutti fan, capaci di recuperare bambole vodoo con sembianze del registra di turno? Ecco, vi ho raccontato il finale di Arrow se non ve ne siete accorti.

La Marvel ovviamente, anzi la Disney con i suoi Disney Studios, non è che sia rimasta al palo e quindi eccoti qua che ti spariamo da qualche settimana Agents of S.H.I.EL.D., serie legata alla famosa agenzia capitanata da Nick “Pulp Fiction e altri film” Fury.
 
Agents of S.H.I.E.L.D.
Una scelta vincente a mio modesto parere. Un film non avrebbe reso giustizia, una serie tv. Ma si sa, alla Marvel, dove il buon fumetto ormai è solo il 10% del lavoro (sob!), hanno un’altra piccola sorpresa in serbo.

Marvel/Disney assieme a Netflix hanno fatto un accordo per realizzare quattro serial ambientati ad Hell’s Kitchen con protagonisti Luke Cage, Jessica Jones, Daredevil e Iron Fist.
 
 

Il tutto poi verrà unito in un serial denominato The Defenders. Toh! Mancavano proprio loro dopo i Avengers.

Quindi, a differenza di cosa si pensava, niente film reboot per Daredevil (meglio), niente film per il Jackie Chan bianco Iron Fist (meglio). E buona pace all’inserimento di Luke Cage (serviva) e (Jessica Jones). Insomma, non è che un personaggio come Luke Cage, di un’inutilità disarmante, solo perché piace a Bendis che c’è l’ha ficcato in tutte le storie della Marvel da 10 anni a questa parte, ora mi deve arrivare anche come serie tv. E per di più ci ficcano anche Jessica Jones, di cui l’utilità è stata vista solo sul fumetto Alias (non la serie tv, quello è un’altra cosa, c’è Jennifer Garner e tutte le stagioni sono divertenti).

In ogni caso, siamo curiosi, e visto che ci vuole tipo il 2015 per vedere qualcosa, prendiamocela con calma.

Speriamo che anche la DC/Warner sappiano di questa notizia, così magari magari si decidono a fare la serie tv di alcuni personaggi che, tramite film, rischiano di fare flop. Di chi parlo? Di Flash e Wonder Woman of course! E chi lo sa, se anche la mia adorata Batgirl avrà spazio!
P.S. notizia fresca fresca, è in scrittura un presunto film sulla Justice League Dark...