mercoledì 27 marzo 2013

Avengers vs X-Men: molti dubbi

Due giorni fa ho letto il quinto capitolo di Avengers vs X-Men, ovvero gli episodi AvX 8 e 9 che, precedentemente, avevo già letto in inglese.

Entrambe le volte che ho letto queste due storie, ho avuto un pensiero… io non ci capisco niente! Mi mancano pezzi! Cavolo eccome che mi mancano pezzi! Hai troppi riferimenti con le serie regolari! Insomma… Hope è nella città mistica, Iron Man non so che fa, Magneto è sottomesso non so perché... ci sono solo salti temporali che si legano alle serie regolari.

A posto siamo! Si fa così un crossover… ehm pardon, megaevento? Obblighiamo tutti a leggere la serie principale per nonf are capire nulla per dover obbligatoriamente passare alle serie

Inoltre un po’ di tempo fa ho letto questo post del mio amico Gennaro, dove ci parla del primo numero di Age f Ultron.

Oltre a lamentarsi di un Hitch che ha dovuto disegnare molto velocemente (come Romita nei primi capitoli di AvX, e meno male che tutti i recensori parlano di grandi disegni di Romita… ma dove?),
 
da notare l'ultima vignetta e la "grande qualità" dei disegni di Romita....
 
da notare la "grande qualità" dei disegni di Romita....
 
 
il buon Gennaro dice:

“Ora a chi di voi 'sta cosa non ricorda in maniera preoccupante Darkseid e l'equazione antivita di Crisi Finale di Morrison?”


E soprattutto, fa notare che:

“Ma sono io o sembra che alla Marvel ormai sono incapaci di scrivere una storia che non necessiti l'acquisto di tutte le pubblicazioni per essere letta integralmente?”

No caro Gennaro, non sei solo tu che hai questo problema”! Io questo problema l’ho avuto con Secret Invasion, Fear it (Cacca)Self e, ora con AvX. E che balls direi!

 

Mi sto veramente stufando di questi mega eventi che non servono a niente, in quanto:

 

-impediscono ai scrittori di svolgere un buon lavoro sulle serie regolari. O scrivono capitoli legati al megaevento o dedicano la loro run ad approfondire il personaggio secondo la loro direzione.

-o compri quasi tutte le pubblicazioni o non capisci niente.

-la qualità delle storie è bassa e, nel caso la trama ha una certa validità, i disegni non sono mai all’altezza.

-le storie non presentano mai trame nuovo, oppure non le sfruttano in maniera buona. Volete dei esempi? Civil War, in una manciata di pagine viene tutto riportato come prima, nonostante Millar aveva gettato ottime idee. Secret Invasion: idea geniale (gli Skrull infiltrati da anni sulla terra), con una trama gestita malissimo. AvX: gli Avengers si sono scontrati un sacco di volte con gli X-Men, inutile dire che sarà il più grande scontro, ogni volta è il più grande scontro.

 

E questo sarebbe una buona gestione editoriale? E meno male che tutti si lamentavano della “ferrea” continuity degli anni 90! Leggere un crossover come Infinity War, che coinvolse tutto l’universo Marvel, fu una passeggiata rispetto a quanto viene adesso. Infinity War lo potevi leggere senza problemi, o ti concentravi sulla serie principale pubblicata su Marvel Comic Presenta, oppure correlavi il tutto con la serie regolare dei Fantastici Quattro e i vari Tie Inn che vennero pubblicati sulle altre testate.

Ora questo è impossibile da fare!

 

Inoltre, andiamo a fare un paragone giusto per essere ancora più puntigliosi, lamentosi e polemici. Al momento in Italia oltre al super pubblicizzato AvX c’è un altro megaevento, che però passa in sordina, in quanto l’editore in questione (la Lion) non è così assillante con le sue pubblicità a differenza di Panini. Sto parlando della Notte dei Gufi, evento che si sta sviluppando su tutte le testate batmaniane. Il bat-universo in Italia comprende il mensile Batman (con Batman, Detective Comics, Nightwing) e vari Tp quali: Birds of Prey, Catwoman, Batgirl, Batwoman, Cappuccio Rosso, Batman & Robin, Batwing. Eccetto Batwoman tutte le serie saranno unite alla notte de Gufi. Quindi, se tu vuoi leggere la storia devi comprare tutto per capire qualcosa? Assolutamente no! Il mega evento è stato strutturato in USA che se leggi Batman e basta non sei costretto a comprare altro, al limite Nightwing. Quindi, per noi, pubblico italiano, basta acquistare solo il mensile Batman.

Provare per credere, e tralascio l’ottima qualità della storia e dei disegni, a differenza di AvX.



questa è qualità


questa è qualità


  Tutto questo mio (contorto) e lamentoso discorso mi rende veramente. Ho cominciato a leggere fumetti Marvel nel 1994 e dopo quasi 20 anni mi ritrovo privo di voglia dal continuare. La qualità delle loro storie (sia a livello di trama che di disegno) sta crollando, e il bello è che a loro non interessa. Grazie all’enorme pubblicità a i vari film, i lettori ci sono sempre. E se qualcuno smette di comprare viene subito “rimpiazzato” da un nuovo lettore, probabilmente di giovane età.

Cara Marvel, ti prego, non fare più cosa, ritorna alla qualità delle storie che ti ha sempre contraddistinto.

2 commenti:

  1. finalmente qualcuno che ha il coraggio dire:
    i disegni di jhon romita junior fanno cagare!

    io non capisco come fa ed essere così osannato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. secondo me romita sa sì disegnare, il problema è che non ha tempo per farlo :D quindi "butta su" tutto quanto. il suo spider man era decente, e ancor prima, il suo thor mi piaceva. poi ha cominciato a calare.
      in ogni caso, megaevento pessimo :\

      Elimina