sabato 1 giugno 2013

Panini pubblicherà Topolino?

E così la Disney, oltre a fare 3000 con Topolino, raggiunge un altro traguardo: Panini ha acquistato le sue licenze con relativa distribuzione del materiale in Italia.

Come circa 25 anni fa, quando Disney stessa subentrò a Mondadori, ecco un altro passaggio di proprietà. Che poi Panini è già licenziataria della Marvel, che è sotto proprietà della Disney U.S.A., insomma era una cosa che ce la potevamo aspettare. Anche perché questo non è l’unico motivo. In questi ultimi anni Panini si sta espandendo molto di più, ad esempio l’anno scorso ha stretto un accordo con Bonelli di distribuire l’arretrato in fumetteria (anche se con 6 mesi di ritardo tramite Pan Distribuzione) e tutto il suo materiale all’estero. Un esempio, la pubblicazione negli Usa di Magico Vento.

Cosa succederà ora che Topolino e company usciranno per Panini?

Troveremo tante testate in fumetteria, ovvero le fumetterie avranno un nuovo mondo, quello Disney, su cui puntare. Finora nei negozi specializzati ti potevi rivolgere solo per materiale usato o per qualche edizione speciale. E non so quanti negozi possano avere molto materiale.

Di sicuro nasceranno testate nuove, visto che anche la produzione sarà gestita da Panini. Io spero in qualcosa simil Pk, ovvero creare personaggi o serie (anche autoconclusive, why not) per un pubblico un po’ grande. Perchè, mi ripeto, non rifare qualcosa come Pk, ovvero personaggi in versione supereroizzati? O meglio, in stile Ultimate?

Oppure, perché non creare serie legate ai quotidiani? Si vero, sono già state fatte, ma io credo che c’è ancora molto materiale pubblicabile.

Unico neo, a mio modesto parere? Il monopolio. In poco tempo panini ha creato nuovi formati, a cui gli editori più piccoli (vedi Lion) corrono dietro. Inoltre gestisce una grandissima fetta del fumetto pubblicato in Italia, supereroi, manga, e ora Disney. Questo vuol dire che Panini può fare le regole legate ai prezzi e alla foliazione degli albi.
 

Nessun commento:

Posta un commento