martedì 17 settembre 2013

Injustice - Lion Comics

Leggo una piccola recensione su internet riguardo il fumetto-miniserie-piccolo evento elseworld “Injustice – Gods Among Us”:

Joker ha distrutto Metropolis con una bomba nucleare e ha drogato Superman. In preda alle allucinazioni, l’Uomo d’Acciaio ha ucciso Lois, incinta del loro bambino, credendola Doomsday. Impazzito dalla rabbia, il supereroe si fa giustizia da solo e toglie la vita al folle clown del crimine instaurando un regime dittatoriale. Lo contrastano un gruppo di supereroi ribelli guidati da Batman. Da una Terra parallela del DC Universe, in cui il piano del Joker non è riuscito, giungono gli eroi della Justice League a dare man forte alla ribellione.

Il fumetto è tratto dal videogioco per nerd nerdosi Injustice. Io, che di videogiochi so zero, in quanto ho sempre giocato pochissimo, non ho mai avuto una consolle in vita mia e sinceramente, di 'ste cose non ci capisco nulla, vi posso parlare la limite del fumetto.
 
E quindi parliamo di questo buon fumetto, scritto dall'australiano Tom Taylor (The Deep: Here Be Dragons, The Example, Star Wars: Invasion, The Authority, DC Universe Online: Legends) e disegnato da più di un autore.
 


Arrivati al 4 numero della serie (che avrà una conclusione, in teoria con il 25, ma qui non ho avuto notizie certe), vediamo un Superman che si erge a semidio, che vuole prendere definitivamente in mano i problemi dell’intera umanità e risolverli con un colpo di spugna. Mai più guerre, mai più ingiustizie. Ne sarà capace? Si certo, e i numeri 2-3 lo dimostrano! Gli altri supereroi, Batman in primis, rimangono interdetti e non completante disposti ad aiutarlo. Solamente Wonder Woman si convince che l’uomo d’acciaio stia svolgendo una giusta azione. E il flash forward del numero 1 ti dice chiaramente cosa succederà.
 
La storia mi ricorda molto la run di Thor by Jurgens e Romita Jr, dove vediamo il dio del tuono fare la stessa scelta, portando Asgard sulla terra e risolvendo in poco tempo inquinamento, guerre, fame e carestie. Al momento Superman ha messo solo un coprifuoco globale. Quanto vorrà imporre le sue decisioni agli umani? Quanto si sostituirà al libero arbitrio? Il dolore dell’essere più potente della terra può giustificare queste azioni?Questo è ancora da capire. E intanto… gli altri supereroi come interverranno?

Come tutto il materiale Dc in Italia, anche Injustice è pubblicato dalla Lion, quindi sapete a cosa si va incontro a livello editoriale. Anzi forse no, perché c’è qualche novità… il formato…che è di quelli che ti fanno piangere lacrime di sangue. 22 pagine di fumetto spillato a 2,5 euro. Aggiungiamo poi che la stampa viene fatta in quell’azienda che ha tanto fatto lamentare i lettori, avete capito che se si guardasse solo questo, il fumetto non si dovrebbe comprare.
 
 

Ma la storia è bella ed avvincente, quindi io ho deciso di seguirla, ovviamente con uno dei miei soliti interrogativi sulle edizioni Lion: perché utilizzare questo formato? Ma un Tp non si poteva proprio fare? la storia non è legata a nessun altro fumetto, quindi non ci sono problemi di andare troppo avanti (o di rimanere troppo indietro) con la pubblicazione dell’evento se su altre testa non ci sono tie-in, collegamenti ecc. perché dover andare avanti ogni mese con solo 22 pagine? Misteri editoriali…
 
 

Nessun commento:

Posta un commento