sabato 5 settembre 2015

Marvel Comics: il New Universe

Nel 1986, in risposta al nuovo universo narrativo creato dalla Dc dopo l’evento Crisi Infinita Sulle Terre Infinite, famoso per essere l’E V E N T O con tutte le lettere maiuscole, la Marvel varò, un nuovo universo narrativo: il New Universe, Terra 14811.
Questo universo iniziava con nuovi personaggi, slegati da una trentennale continuity e con la volontà di creare storie ambientate in un mondo più reale al nostro. Attraverso l’evento astronomico “White Event” alcune persone sulla terra ricevettero e i superpoteri.




Da qui abbiamo le seguenti serie a fumetti (prese a piene mani da Wikipedia):
  • Star Brand (19 numeri e 1 annual): la serie portante che narrava delle avventure di Ken Connell, meccanico di Pittsburgh entrato in possesso del potente Marchio Stellare.
  • D.P. 7 (32 numeri e 1 annual): sulle avventure di 7 paranormali in fuga dalla Clinica per le Ricerche Paranormali.
  • Justice (32 numeri regolari): John Tensen è un agente della DEA che ha acquisito grandi poteri energetici perdendo la sua sanità mentale. Ora si crede un giustiziere extradimensionale.
  • Kickers (12 numeri)
  • Mark Hazzard (12 numeri e 1 annual)
  • Nightmask (12 numeri): con protagonista il diciottenne Keith Remsen, studente di psicologia, a cui l'Evento Bianco conferisce il potere di entrare telepaticamente nei sogni delle persone. Potere che usa per guarire le persone da problemi psichici.
  • Psi-Force (32 numeri e 1 annual)
  • Spitfire and the Trobleshooters (13 numeri)


Nel 2006 ci fu il solito revival, che non ebbe molto successo.

Io ho solo letto alcuni numeri di DP7 e un volume di Star Brand.
Però, in mezzo alle mega ristampe del 2099, in mezzo ai recuperi completi, perché la Panini non ripropone in formato massiccio il New Universe? C’è stato “l’esperimento” con un Marvel Gold su Star Brand, perchè non continuare con Dp7 e qualcosa di inedito in Italia (Justice?)






Nessun commento:

Posta un commento