lunedì 5 ottobre 2015

Black Dahlia Murder

Non sono mai stato un grandissimo fan della musica death in generale. Troppo pesante, troppo uguale, troppo cacofonica e troppo incentrata su alcuni stilemi che io non gradisco molto.
Ok per i mostri sacri, Cannibal Corpse in primis, ma già band come gli Obituary tendono a stancarmi.
Si ok, ci sono i piacevoli Destroyer 666, gli Zyklon, gli Hypocrisy ecc. ma ripeto, poche cose.
Anzi, per assurdo, preferisco le sonorità black più becere al death fatto bene.
Tutto questo preambolo per presentare un gruppo che, nonostante sia bello pesante e con un sacco di influenze death nella sua musica, a me piacciono tanto: gli americani

Black Dahlia Murder


Recentemente sono usciti con “Abysmal”, che è veramente un buon disco di brutalità musicale.
Black Dahlia Murder "Abysmal"

Questo disco è consigliabilissimo, sia ben chiaro, ma, visto che di album ne hanno fatto sette, io ne propongo altri due: “Miasma” e “Nocturnal”.

Black Dahlia Murder "Miasma"

Black Dahlia Murder "Nocturnal"

Questi due dischi, usciti rispettivamente nel 2005 e nel 2007, sono ovviamente death metal con una certa influenza dettata da band come i Darkest Hour di “Hidden Hands on a Saddist Nation”.
Brutalità come:
 “Statutory Ape”


“Everything Went Black”


 “What a Horrible Night to have a Curse” 


“Nocturnal” 


sono solo alcune songs veramente brutali a cui i Black Dahlia Murder vi potranno allietare.
Provare per credere, visto che una band death ogni tanto ci sta a girare nel lettore cd o nel vostro ipod. E questa band, potrebbe essere perfettamente i Black Dahlia Murder.


Black Dahlia Murder Live @ metaldays 2015. Photo by myself

Nessun commento:

Posta un commento