martedì 13 ottobre 2015

Focus on: Good Riddance

Good Riddance, sono una delle migliore realtà punk californiane, una band che nel corso del tempo si è fatta conoscere in tutto il mondo sia per la musica proposta che per i loro messaggi, soprattutto a sfondo sociale.. Ma cominciamo con la loro biografia…
Rob LandJohn Burnett e Rich McDermott sono i componenti di alcune band giovanili. Quando chiedono a Russ Rankin di diventare il loro cantante, questi accetta e suggerisce di chiamare la band Good Riddance. Il nuovo gruppo nasce così a San Francisco, in California, nel 1986, con Rankin alla voce, Land alla chitarra, Burnett al basso e McDermott alla batteria. Suonano prevalentemente cover dei Sex Pistols, effettuando piccoli show durante le feste.


Nel 1987, dopo che la band ha già fissato alcuni concerti, tra cui uno a San José, che segna la prima uscita deiGood Riddance da Santa Cruz, McDermott e Burnett devono trasferirsi per qualche tempo al lago Tahoe, costringendo il gruppo a trovare due rimpiazzi temporanei: arrivano così Jade Dylan e Ken Frank, ai quali qualche volta viene aggiunto Luke Pabich come secondo chitarrista. Nel giugno del 1989 Burnett, tornato a Santa Cruz, effettua il suo ultimo concerto con i Good Riddance mentre McDermott, tornato nel gruppo pure lui, si rompe un polso andando in skateboard, costringendolo a non suonare per qualche tempo. Jade Dylan sostituisce Burnett, e Luke Pabich nel frattempo suona sempre più spesso come secondo chitarrista, pur non essendo un membro stabile. Nel 1990 Andrew Jackson sostituisce definitivamente il temporaneo Jade alla batteria e Pabich chiede di diventare membro permanente del gruppo, ricevendo risposta affermativa.
Viene così registrato il primo demo, prima che nel 1991 il gruppo chieda a Burnett di lasciare la band, a causa delle differenze musicali esistenti tra lui e gli altri componenti. Viene sostituito da Devin Quinn, prima che, per ragioni simili a quelle di Burnett, gli venga chiesto di uscire dal gruppo, sostituiti da Brian Gilliam alla seconda chitarra e Jade Dylan alla batteria, il quale però dopo poco tempo anche lui lascia la band. Intanto, sono stati scritti nuovi brani per i Good Riddance, e si comincia seriamente la ricerca di un nuovo batterista, ripescando di nuovo McDermott.
Viene registrato un nuovo demo, "Loaded For Bear", che ottiene vasto consenso e vende parecchie copie, portando una piccola label di Austin, nel Texas, la Little Deputy Records, ad offrire al gruppo la registrazione di un EP. Esce così nel 1993 "Gidget", il primo vinile dei Good Riddance, che viene seguito dall'abbandono di Devin, sostituito da Tom Kennedy.

Good Riddance "Loaded For Bear"


Good Riddance "Gidget"

Il gruppo effettua così il primo vero tour, arrivando a suonare a Seattle e Houston. Intanto i Good Riddance hanno anche iniziato le negoziazioni con la Fat Wreck Chords, accordandosi per il rilascio verso la fine del '94 di un altro EP, "Decoy", seguito dalla registrazione del primo full-length, "For God And Country", uscito nel '95.

Good Riddance  "For God And Country"

Nell'estate dello stesso anno il gruppo fa il suo primo tour nazionale completo, dopo il quale McDermott se ne va, rimpiazzato temporaneamente da Tony Palermo dei Ten Foot Pole per il successivo tour negli U.S.A. e in Canada. Iniziano così le ulteriori ricerche per un nuovo batterista, trovato giusto in tempo per la partenza per un tour europeo con i Tilt: entra nel gruppo Sean Sellers. Nel '96 esce, per la Revelation Records, un EP split con gli Ignite e in giugno l'album "A Comprehensive Guide To Moderne Rebellion" (Fat Wreck Chords), che viene seguito lo stesso anno da vari tour, tra cui uno nel Nord America in supporto ai Down By Law e uno in Europa in supporto ai NoFx.

 Good Riddance "A Comprehensive Guide To Moderne Rebellion" 

L'anno successivo suonano per la prima volta in Giappone, supportando gli Hi-Standard ed esce un EP split con gli Ensign per la Orphaned Records. Iniziano così a lavorare sul nuovo album, "Ballads From The Revolution", che esce per la Fat Wreck nel febbraio del '98, praticamente in contemporanea con uno split della band con altri tre gruppi, Satanic Surfers, Almighty Trigger Happy e Ill Repute, intitolato "As A Matter Of Fact", rilasciato dalla svedese Bad Taste Records.

Good Riddance "Ballads From The Revolution"

I Good Riddance partono in primavera per un tour in Nuova Zelanda ed Australia con i Sick Of It All, ed uno in Europa e Nord America con gli A.F.I.; mentre nel settembre dello stesso anno la Fearless Records rilascia negli Stati Uniti "As A Matter Of Fact", con l'aggiunta di tre brani degli Strung Out.
Per la registrazione del successivo lavoro i Good Riddance decidono di rivolgersi al Blasting Room di Fort Collins, in Colorado. L'album, "Operation Phoenix", prodotto da due dei membri degli All, esce nel maggio del 1999 su Fat Wreck Chords

Good Riddance "Operation Phoenix"

Nel frattempo Sellers si sposa, si trasferisce a Los Angeles, e dopo un tour nel Canada occidentale, in ottobre lascia il gruppo. Viene sostituito temporaneamente agli inizi del 2000 da Dave Raun dei Lagwagon, in attesa di trovare un nuovo batterista. Lo stesso anno suonano da headliner insieme ai No Use For A Name al Fat Records Tour, supportano i NoFx al Deconstruction Tour in Europa e partecipano alVans Warped Tour. Inoltre, in marzo, viene anche registrato, sempre al Blasting Room, l'EP "The Phenomenon Of Craving", uscito poi nel maggio del 2000.

Good Riddance "The Phenomenon Of Craving"

Verso la fine dell'anno David Wagenschutz, ex membro, di Kid Dynamite e Lifetime, diventa il nuovo batterista a tempo pieno della band.
Nella primavera 2001 tornano al Blasting Room per registrare il nuovo album, "Symptoms Of A Leveling Spirit", sempre per Fat Wreck e, pubblicato nel mese di luglio.

Good Riddance "Symptoms Of A Leveling Spirit"

In novembre, sempre nel 2001, esce per laJade Tree Records uno split con i Kill Your Idols, mentre nel luglio del 2002 la Lorelei Records rilascia un album del gruppo che raccoglie tutte le cover che la band ha registrato.
Seguono successivi tour e, nel 2003, esce “Bound by Ties and of Blood and Affection” (Fat Records).

Godd Riddance "Bound by Ties and of Blood and Affection"

Dopo altri tour in USA ed Europa, la band rilascia nel 2006 un nuovo studio album, sempre per Fat Records. Il disco, intitolato “My Republic” si presenta un po’ debole e, qualche mese dopo, si ha l’annuncio che la band si prenderà un periodo di pausa.

Good Riddane "My Republic"

La reunion avviene nel 2012, con la formazione più stabile, ovvero con Rankin alla voce, Pabich alla chitarra,Plat al basso e Sellers alla batteria.

Good Riddance live al Punk Rock Holiday nel 2012

Dopo un tour in Nord America ed uno in Europa, nel 2015 la band è pronta ad uscire con un nuovo lavoro,“Peace in Our Time”, che ottiene un grandissimo successo.

Good Riddane "Peace In Our Time"

Al momento, la band è molto attiva a livello live e si attende un suo ritorno in Europa.

I Good Riddance oggi

  
DISCOGRAFIA ESSENZIALE
-For God And Country
-Ballads From The revolution
-A Comprensive Guide To A Modern Rebellion
-Operation Phoenix
-Peace In Our Time

P.S.: una decina di anni fa ho scritto un po' di biografie su alcuni gruppetti punk. Vedrò di aggiungere qualcuna su questo blog. la rubrica (permettetemi questo termine, dai!) sarà intitolata "Focus on"

Nessun commento:

Posta un commento